Accedi

Recuperare la parola d'ordine



Ultimi argomenti
» I berlinesi
Sab Mar 15, 2014 10:17 am Da berlinese

» molti dubbi
Lun Gen 27, 2014 7:46 pm Da AuroraShg

» Ciao a tutte!
Lun Gen 27, 2014 7:35 pm Da AuroraShg

» ginecologi e affini (info per impreparata)
Lun Set 09, 2013 6:44 am Da Simona

» REGALO ED IMPRESTO.. la seconda!!
Mar Giu 25, 2013 8:26 pm Da kashilia

» steiner e il gioco, o meglio: bambole Waldorf
Ven Mar 01, 2013 1:06 pm Da GnomoAllegro

» Caricare foto nell'album personale...
Lun Feb 04, 2013 5:58 pm Da AleAle

» fascia estiva per neonati
Mer Gen 23, 2013 6:51 am Da Simona

» Per le future mamme: cosa comprare? (e cosa è inutile?)
Mar Gen 22, 2013 4:33 pm Da PasPantou

Statistiche
Abbiamo 145 membri registrati
L'ultimo utente registrato è wendcole

I nostri membri hanno inviato un totale di 2014 messaggi in 267 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 1 utente in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 26 il Mer Apr 29, 2015 2:39 pm
Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di HARD CORE DE MAMMA sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di HARD CORE DE MAMMA sul tuo sito sociale bookmarking

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Dicembre 2016
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Calendario Calendario

I berlinesi

Sab Mar 15, 2014 10:17 am Da berlinese

Ciao a tutte! Sono fresca fresca di iscrizione e voglio presentarsi, come si confà quando si conosce un nuovo gruppo di persone: ho 26 anni e vivo a a Berlino da due. Sono sposata da 7 mesi e da tre mesi e mezzo sono mamma di uno splendido bimbo con gli occhi grandi e, probabilmente, verdi. Il quarto membro della nostra famiglia è una cagnolina bianca e nera molto dolce e buffa.
Il forum mi è …

[ Lettura completa ]

Commenti: 0

molti dubbi

Lun Gen 27, 2014 7:46 pm Da AuroraShg

E' il mio primo bimbo e sono nel pallone! !!!!!
Non so niente ...ed. ho tante domande che mi trullano nella mente!
Cosa e' meglio parto in ospedale o in clinica?
Cosa dovrei realmente comprare? ...Serviranno tutte ?
Come faro' una volta a casa con ilmio/a bimbo/a???
Sarò in grado di essere una buona Mamma?


Sono nel panico dalla felicità! !!!

Commenti: 0

Ciao a tutte!

Lun Gen 27, 2014 7:35 pm Da AuroraShg

Ciao a tutte,
Mi chiamo Aurora e sono di Roma.Ho 21 anni.
Vivo in Sicilia e sono incinta di 2 mesi....Smile

Commenti: 0

Caricare foto nell'album personale...

Mar Gen 29, 2013 5:32 pm Da AleAle

Buonasera! Esattamente una settimana fa nasceva il mio piccino... Smile Smile che vorrei farvi vedere!! Ma, saranno gli ormoni in fuga dal mio corpo, mica sono riuscita a capire come caricare le foto! Ho creato un album personale, ma non capisco da dov'è che posso caricarle...mumble mumble... help!! Very Happy

Commenti: 2

Ciao a tutte!!!

Lun Nov 05, 2012 10:11 pm Da Mamma fra

Ciao a tutte sono Francesca,
mamma di Giovanni 14 mesi!
Abito a Roma e lavoro tutto il giorno... Mi sembra sempre troppo poco il tempo per stare con il mio bimbo!!!
Vorrei condividere con voi dubbi e incertezze quotidiane... non sono ancora riuscita a togliergli la poppata notturna...
Prende ancora la 'tetta' per dormire e la notte!!!non riesco a toglierla, forse perché mi sembra una coccola!


[ Lettura completa ]

Commenti: 4

mi presento

Sab Gen 05, 2013 11:47 am Da monella2011

mi chiamo lory, ho 32 anni e 3 figli: marco (12), angelo (9) e simona (1). Con Simona ho rivoluzionato il modo di essere mamma, grazie all'allattamento al seno (marco ha preso il bibe dalla nascita, angelo dai 2 mesi) a oltranza, che mi ha fatto capire molti errori del passato e le reali esigenze dei piccolissimi. Con la piccola, facciamo EC da quando aveva 2 mesi, usciamo con la fascia …

[ Lettura completa ]

Commenti: 2

Ci sono anch'io! mamma emigrata!

Sab Dic 01, 2012 12:33 am Da amomamma9

Ciao a tutte!!! Oggi sto scoprendo tanti bei blog, forum, siti e soprattutto mamme al caso nostro!
Allora: userò il termine preferito dalla creatrice! KOALA!
Anche io sono una mamma Koala!

se volete seguirmi, ho appena iniziato l'esperimento di un blog
[CHE NON MI FA INSERIRE pirat ]


Io ho 23 anni tra una settimana, un cucciolo capellone di 21 mesi tra una settimana e... tanta voglia di fare amicizia!

uh! dimenticavo il …

[ Lettura completa ]

Commenti: 1

ciao a tutte!

Gio Apr 12, 2012 8:50 am Da alessia

Ciao a tutte
mi chiamo Alessia, ho conosciuto Hard Core De Mamma tramite il blog di Nicoz che seguo da tempo infinito.
Sono incinta di 7 settimane, abbastanza a sorpresa, se così si può dire. Ho 33 anni, vivo a Roma da pochi mesi, mi sono trasferita qui dopo il matrimonio, sono di Milano. Sto benissimo qui, ma sono discretamente in panico, non ho nemmeno un ginecologo!
Ce la posso fare :-)




[ Lettura completa ]

Commenti: 1

Eccomiiiiiii

Gio Set 20, 2012 1:40 pm Da firsa

Piacere di presentarmi. Sono Ilaria, sono mamma di Chiara di 2 anni e 3 mesi quasi. Abito in provincia di Bologna.
Mi fa piacere aver incontrato questo forum, voglio sentirmi libera di dire che sto ancora felicemente allattamdo la mia piccola, senza che qualcuno strabuzzi gli occhi e cominci a giudicarmi Suspect
A parte mio marito ho il mondo contro, non vi dico che rompimento di .... …

[ Lettura completa ]

Commenti: 2


Non sei connesso Connettiti o registrati

topi di campagna o topi di citta'

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 topi di campagna o topi di citta' il Sab Lug 24, 2010 4:24 pm

ciao a tutte, non so quante di voi saranno online in questi giorni, spero per voi, di vacanze, ma il problema che mi angustia rischia davvero di togliermi il sonno. non so neanche bene se cerco consigli o se semplicemente ho bisogno di uno 'sfogo' con qualcuno che vive questa situazioni dall'esterno.
il fatto e' abbastanza semplice: un amico ci ha proposto (a me, marito, figlia e cani) di condividere in affitto una casa fuori Roma, in campagna abbastanza spinta.
premessa: iosono milanese, ma a 19 anni sono andata a vivere a Roma, e ci son rimasta otto anni, fino alla nascita di Vittoria (9 mesi tra poco). Da quel momento siam tornati a Milano, e le motivazioni principali erano due: a Roma non avevamo lavori stabili ne' una casa che ci permettessero di vivere bene con una bimba piccina, e in secondo luogo qui a Milano abbiamo l'aiuto della mia famiglia (mia mamma in primis,babbo, sorella, cugina, zii miei, nonni addirittura), mentre a Roma i genitori di mio marito sono per vari motivi impossibilitati ad aiutarci.
in realta' le prospettive che avevamo quando siamo venuti a vivere a milano sono state un po' deluse, lavoro pochissimo per mio marito, e per me si prospetta di tornare a fare quello che facevo prima (in nero in piscina). la casa che abbiamo trovato e' minuscola e con due cani (grossi) e una bambina che impara a camminare + noi due, tutti praticamente in una sola stanza, questo inverno sara' UNDELIRIO. dovremmo cambiar casa ma come fare se gia' adesso non riusciamo a pagare affitto e spese qui dove siamo? mannaggia alle grandi citta'!
ovvio che 'prima' non mi sarei fatta troppe menate, la casa dove andremmo (vicino Fara sabina) ha un affitto davvero MINUSCOLO, e improvvisarmi contadina (c'e' orto, alberi da frutto e un bel pratone dove tenere i cani) mi avrebbe divertito, avrei fatto uno zaino, affittato un camioncino e avrei traslocato in allegria.
ma 'ora' non sono piu' da sola, ora che c'e' Vittoria mi sento in dovere di rifeltterci due volte in piu', e cosi' stilo nella mia mente infinte liste di pro e di contro, che hanno a che fare per la maggior parte con il bene di mia figlia.
i pro della trasferta campagnola sono per esempio:
-stile di vita sicuramente piu' 'sano'
-spese ridottissime (tra affitto basso, orto ecc)
-possibilita' quindi di lavorare meno, e non dover mandare Vittoria all'asilo subito, dividendoci la giornata io e il papino.
-un lavoro (part time e in nero, ma tanto qui non " che ci sia di meglio) quasi sicuro per mio marito, e agganci nelle piscine dove lavoravo prima per me)
-casa grande, cani liberi in giardino.
i contro sono:
-nessun aiuto concreto, mia mamma lontana (questo e' il contro piu' grande).
-sbattimento per andare a lavorare a roma col trenino.
-posto un pochino isolato (e se poi sbrocchiamo e ci uccidiamo a colpi di zucchine e rastrelli?)
-tornare a Roma, cioe' da dove ero partita dicendo 'non ci tornero' mai piu'.
-affrontare un trasloco senza averne ASSOLUTAMENTE voglia.

so che molte di voi vivono all'estero. quello che mi chiedo e' quanto l'aiuto della propria famiglia nella pratica di tutti i giorni sia fondamentale. per me finora lo e' stato. avere mia madre vicino dopo la nascita, e nei mesi successivi, anche solo per farmi una doccia in pace, o fare un sonnellino, concedermi un parrucchiere, ma anche avere qualcuno con cui passare le freddissime e grigissime giornate invernali e' stato impagabile.
ora vittoria e' piu' grande, il post partum e' passato e anche mio marito comincia a prendere un po' piu' di confidenza con l'esserino.
ce la caveremo da soli? topi di citta' o topi di campagna?? cosa e' meglio per noi, ma soprattutto cosa e' meglio per Vittoria?
sono davvero indecisa.


scusate gli errori, se mi sono dilungata e se non si capisce niente e tutte le solite cose... I love you Suspect

Vedere il profilo dell'utente http://cosedaunaltromondo.blogspot.com/

2 Re: topi di campagna o topi di citta' il Dom Lug 25, 2010 5:59 pm

Ciao Giulia Smile
ti capisco... anche noi abbiamo valutato, l'anno scorso, di trasferirci moolto fuori mano, pur di avere più spazio in casa e più verde fuori (due cose per me abbastanza indispensabili!)
ma io alla fine mi sono rifiutata proprio perchè temo l'effetto Shining!!!
sepolti nella neve, isolamento totale.... Sad

sono nata e scresciuta in un paesone (molto verde) ma anche attaccato a una grande città- quindi potevo scegliere ogni giorno cosa avere-

saranno paranoie, ma l'idea -chessò- che la macchina si possa rompere, o di aver bisogno urgente di un'ambulanza, ed essere bloccati in mezzo alla neve, beh, non mi sorride..
in più tutte le ore perse nel tragitto casa-lavoro, casa-supermercato, casa-amici..

e non poter avere facilmente accesso a tutte quelle iniziative, luoghi d'incontro, soprattutto per bambini, che offre una grande città- mi fa un po'angoscia-

insomma tutte queste cose, e altre ancora, mi hanno fatto resistere alla tentazione dello stato brado, per quanto allettante-

certo la natura è importantissima, ma la prima cosa che serve a un bambino, sopratutto se è piccolo, è un clima sereno (vale a dire una mamma e un papà tranquilli!!!)

detto ciò, due mesi fa ci siamo trasferiti a Berlino-
che è una metropoli, ma ti permette di fare una vita quasi campagnola, se vuoi (animali da fattoria dietro casa, parchi su parchi, boschi, volpi, e prezzi bassissimi)

quindi insomma non so che dirti-
ovviamente potete decidere solo voi, ma senza fare la prova non è facile-
noi prima di venire qui ci siamo dotati di un "piano B", nel senso che è tutto reversibile, possiamo tornare in italia se ce la vediamo brutta-
non potreste anche voi provare qualcosa di simile?
in modo che se non vi trovate bene, potete tornare indietro-

c'è da dire anche che io non avevo nessun aiuto in Italia, quindi qui non sento la mancanza di nessuno, non avendo mai potuto farmi una doccia in pace o andare dal parrucchiere!
(OT: ogni tanto mio marito porta fuori la bambina per un'oretta: e mi chiedo sempre, ma come fa chi non ha proprio nessuno, neanche un marito o compagno?!?
dovrebbero dare una medaglia d'oro e un premio in denaro a ogni madre single che non butta il figlio dalla finestra...! fine OT)

comunque, in città le pallosissime giornate invernali le ho passate in una bellissima libreria-ludoteca gratuita in centro spaccato a bologna, dove organizzano un sacco di cose e ho conosciuto delle persone fantastiche, una vera oasi- ci andavo a piedi, era a mezz'ora di distanza- fossi stata anche solo qualche km più lontano, con la neve non so proprio come avrei potuto arrivarci..

mi chiedo, per chi abita isolato, se il vicinato, il "calore" del paesello o semplicemente la natura e i metri quadri in più a disposizione possano dare quella pace mentale che invece -a me personalmente- dà la città (purchè a misura di bambino: e in questo Berlino batte Bologna 5 a zero!)

forse potreste considerare una terza soluzione, non so, una via di mezzo?
andare in periferia ma rimanere in zona, più a tiro della famiglia?

al di là di tutto comunque, è molto tenero mettere in discussione tutto quanto, per il proprio figlio I love you
un'occasione di crescita, anche solo considerare l'idea di cambiare Smile

Vedere il profilo dell'utente

3 Re: topi di campagna o topi di citta' il Lun Lug 26, 2010 1:34 pm

allora cara...ti capisco! essere lontani dai propri cari (e soprattutto dalla propria mamma) comporta una mole di lavoro più importante, bisogna imparare a gestire i propri tempi e a volte si e' davvero stanche. pero', per que che riguarda la mia personale esperienza, questa cosa comporta molti più lati positivi che negativi. cioè, per esempio, quando vado a roma e me ne sto da mia madre mi ricarico davvero le batterie e posso pensare di lasciare mia figlia per uscire a prendermi una pizza con le amiche senza stare con l'ansia. pero' adoro vivere a 1200kilometri di distanza da roma, adoro vivere "da sola", perché so che mia figlia e mio marito sono la mia famiglia, e la mamma sono io adesso. nn so se mi riesco a spiegare....stare lontanta mi realizza come donna e mi ha fatto "sbocciare" come mamma. quando, appena dopo la nascita di mina, mia madre è venuta a trovarmi per 12gg, è stato un toccasana e temevo il giorno della sua partenza! mi chiedevo se ce l'avrei fatta "da sola"...eh bene si', "ce la si fà" (sii puooo' faaareee http://www.youtube.com/watch?v=rdkecMOT1ko ^^), con fatica, ma con molta più soddisfazione!

certo questa è la mia esperienza...


per quello che riguarda fara sabina, alla fine sei ad massimo un'oretta da roma o sbaglio? e immaginandomi l'architettura laziale, dubito che ti troveresti mai sperduta nelle steppe, tipo film americano. avere più spazio vitale puo' aiutare a volte.

l'unico "neo" che mi puo' venire in mente è il fatto di crescere tua figlia li', che una cosa fichissima. campagna e natura. ma una volta adolescente? saresti disposta a ricambiare casa? o vorrai star per sempre li'. quando un pupo e' piccino tutto e' semplice, ma quando il trenino per andar a roma dovra prenderlo anche lei per andare al liceo (tipo)? e magari vorrà un motorino per quelle strade anarchiche?

ma insomma, per ora quel problema nn si pone! Smile)))))


per il trasloco, che è una palla, nessuno potrà aiutarti? in cambio di vitto e alloggio in piena campgna Smile))


(nn rileggo che mina si e' svegliata e piaGNe^^)

Vedere il profilo dell'utente http://nicozbalboa.blogspot.com/

4 Re: topi di campagna o topi di citta' il Lun Lug 26, 2010 1:40 pm

ps: mi piace tanto la risposta di sara! molto più sensata della mia I love you

Vedere il profilo dell'utente http://nicozbalboa.blogspot.com/

5 Re: topi di campagna o topi di citta' il Lun Lug 26, 2010 9:25 pm

bah, se consideri che anche noi ci stiamo chiedendo se rimanere qui per l'inverno o tornare a bologna... (solo per questioni economiche ovviamente!)
....mi sento molto meno sensata di come vorrei!!
Razz


Vedere il profilo dell'utente

6 Re: topi di campagna o topi di citta' il Mar Lug 27, 2010 8:16 am

grazie ragasse! rabbit
e' difficile scegliere, e poi se chiedo consigli ad amici e' anche peggio...quelli di milano mi snocciolano duemila motivi per cui devo assolutamente restare qui e quelli di roma mi convincono entusiasti a ritornare per la capitale.
Sara, hai ragione, l'ideale sarebbe avere un piano B. ed e' questo che mi spaventa: non ce l'abbiamo. se lasciamo l'appartamento qui a milano non credo lo ritroveremmo in caso di ritorno improvviso. e in generale l'idea di fare ancora la trottola tra milano e roma non e' che mi alletti particolarmente. avevo sperato che qui nel grande nord avremmo trovato il modo di mettere da parte du soldarelli e che la prossima tappa della nostra vita nomade sarebbe stata l'estero.
NicoZ, capisco benissimo cosa intendi riguardo al fatto di stare lontani dalla propria famiglia. in questi otto anni passati a roma (anche se non ero ancora mamma) ho provato chiaramente la sensazione di essere finalmente IO a costruire qualcosa 'da sola', mi sono sentita libera di fare le mie scelte, di costruire la 'mia' famiglia. ora che sono qui c'e' una parte di me a cui manca quell'indipendenza, che vorrebbe essere libera di prendere decisioni, anche in merito all'educazione di Vittoria, senza l'occhio vigile dei nonni che in alcuni casi, mi irrita e mi blocca.
un'altra parte di me ha paura di staccarsene, da quell'occhio vigile; perche' per una ventottene sgallettata come me alle prese col primo figlio a volte (spesso in questi mesi)hanno rassicurato i racconti di mia madre su come eravamo io e mia sorella da piccole, la capacita' di sdrammatizzare di mio padre, la disponibilita'a intrattenere vittoria in mille modi di mia sorella.
sono sempre stata molto indipendente dalla mia famiglia, ho passato l'adolescenza a sognare di fuggire da casa e appena ho potuto l'ho fatto. stare lontana dal 'nido' in questi anni ha reso la mia vita sicuramente meno comoda, ma se tornassi indietro agirei nello stesso identico modo. la nascita di mia figlia mi ha in qualche modo riavvicinato ai miei.
ora devo capire quanto questo influisce negativamente o positivamente sulle mie liberta' di scelta come mamma.
mi ha fatto sorridere la riflessione sugli adolescenti che chiedono il motorino per andare in citta'. anche io mi trovo a fare questi pensieri da quando c'e' Vic, poi mi dico: ma fino a poco fa non ero io l'adolescente che voleva il motorino???Laughing
vabbe', intanto continuiamo a pensarci (anche se temo che il mio maritino romanaccio per lui abbia gia' deciso, quanto gli manca roma!)e a immaginare soprattutto un modo per dividerci tra lavoro e figlia. che anche quello e' un bel macello!
forse potremmo improvvisarci contadini e vendere verdura biologica agli avventori, allevare caprette (beeeellleee!!)e fare marmellate di more selvatiche geek .
BAH:roll:...vi tengo aggiornate.
grazie del supporto!!! I love you

Vedere il profilo dell'utente http://cosedaunaltromondo.blogspot.com/

7 Re: topi di campagna o topi di citta' il Mar Lug 27, 2010 8:31 pm

uuuh caprette ubber alles!!!


si' guarda nn mi parlare di motorini, cioè se ripenso a cosa ho fatto io in motorino mi vengono i capelli bianchi (tipo sulla pontina di sabato notte, per arrivare a castel romano (noto luogo di raves romani (un tempo)) e per tornarne solo la domenica sera, nn so più in che stato) e forse proprio per questo avrei paura per mia figlia! (argh l'ipocrisia delle mamme sta per avere la meglio su di me????)

e cmq è sempre difficile spostarsi (che sia per partire o per tornare). bounce

Vedere il profilo dell'utente http://nicozbalboa.blogspot.com/

8 Re: topi di campagna o topi di citta' il Sab Ago 14, 2010 6:34 pm

ciao regasse!
io sono una topa di campagna pontina appunto, per riprendere il tema della fatidica strada laziale...brutta e pericolosa come poche...
vicino a roma ma nn troppo...tra i castelli e il mare...in mezzo al nulla...città più vicina Aprilia o Pomezia...due posti skifosi...
la campagna non è male, mio marito vive qui da quando è nato la casa è una trifamigliare con mia suocera al piano superiore, noi al pian terreno...mucche come vicine di casa, orto megagalattico con annesso culo megagalattico, monte con ulivi per olio home made...fiko, ma fino ad un certo punto.
quando sono rimasta incinta di Demetrio non avevamo scelte, ci siamo appoggiati in una parte vuota della casa (eravamo due studenti universitari!!), papino ha lasciato gli studi, io ho fatto la mamma a tempo pieno e la studentessa campagnola.
in sospeso in una casa piccola piccola fino all'anno scorso, non sapendo se andare o restare perchè le scuole qui sono terribili, ma anche la vita in una metropoli come Roma per noi abituati all'eremitismo ormai.
le famiglie super vicine e superrompipalle si sono alternate negli anni...sono arrivata ad un favoloso equilibrio con i miei, che sono cmq persone mooolto equilibrate (soprattutto papà) e mi rispettano come madre.
con i miei suoceri un delirio, primo perchè viviamo insieme, poi l'anno scorso si sono anche accannati dopo 40 anni di matrimonio per storie di corna reciproche...cioè...neanche sto qui a spiegarvi la situazione.
ora noi abbiamo investito sulla casa l'anno scorso, dopo che ci siamo sposati, quei 2 soldi che c'erano perchè li avevo da parte (grazie ai miei) e la liquidazione del posto di lavoro perso da mio marito dopo 6 anni...perchè non c'entravamo più con l'arrivo di ElenaLuna e perchè andare in affitto o appiopparci un mutuo ci sembrava idiota...
morale della favola? problemi di spartizione della casa nella separazione dei suoceri e totale incertezza del futuro in queste lande desolate.
bella la campagna, bella quando fai una vita hippie per i cazzi tuoi, ti sfasci con gli amici e campi alla giornata.
bello anche quando i bimbi sono piccoli...ma poi?
già ora che dodò ha 6 anni appena può scappa da mia madre a giocare con i bimbi nel cortile del palazzo (e a imparare tutte le parolacce in repertorio tra quelli più grandi e più scafati)...
mia sorella da un anno sta con un ragazo di lucerna.
ancora nn sono andata a trovarla, ma ci andrò e solo per quello che ho sentito dire la mia voglia di emigrare è aumentata a dismisura.
beate voi che già siete fuori!!!
ma con la limgua come avete fatto?
sapevate già il tedesco?
io non mi spavento, sono brava con gli idiomi, ho buon orecchio musicale, parlo benissimo inglese avendo vissuto lì, ed ho studiato latino e greco...che inutili, ma molto buone epr l'elasticità mentale!!
mio marito non so
lui il nido non lo ha mai lasciato ed è un pò insicuro, sia per il lavoro che per l'andare lontano dall'appogio famigliare.
che dire?
sicuramente per ora staremo qui, ma continuo a riflettere.

andate dove pensate sia più rilassante crescere i vostri pargoli, dove si può avere una vita culturalemnte vivace e socialmente allegra!!

Vedere il profilo dell'utente

9 Re: topi di campagna o topi di citta' il Lun Nov 01, 2010 9:31 pm

Cara Giulia..alla fine...che avete deciso?
VV le caprette?????

io sono andata via di casa a 15 anni...ero legatissima a tutta la mia famiglia ma l'amore per loro mi soffocava..inoltre il posto dove vivevamo per me era orrendo, mi sono sempre sentita fuori luogo, diversa...
ormai sono tantissimi anni che vivo lontana da tutti, e ormai anche il resto della mia famiglia e' sparsa per il mondo..povera mia mamma-- ha fatto 5 figli e NESSUNO le abita vicino...
eppure e' stata una mamma grandiosa!
Mio padre e' morto l'anno scorso..io ero al terzo mese...mi ha fatto incazzare tanto dover crescere cosi' di colpo..perdere un genitore amatissimo, diventare mamma..e dire che la mia gravidanza non era stata progettata.. me la sono vissuta bene ma comunque con tanti dubbi e incertezze.. e con un compagno che non ha mai voluto figli e moriva di paura.. (e che papa' eccezionale che e' ora!!!!! ma tanto, io lo sapevo..!)

diciamo che il lato buono di tutto cio' e' che non ho avuto famigliari rompiscatole tra le palle, ma neanche una mano, MAI....
MAI MAI MAI....

ora sento un forte bisogno di stare vicino alla famiglia, mi piacerebbe stare vicino alla mia d'origine ma per ora e' impossibile (una sorella negli stati uniti, una in quel pezzo di terra che come vogiamo chiamarlo, PalestinaIsraele, una sorella in Germania.....e mia mamma sempre nello stesso posto che io sopporto male..) comunque ho tanta voglia di vivere la crescita della bimba e la mia come mamma -- o meglio, la nostra come genitori-- con altra gente..con una famiglia, che non deve essere necessariamente quella "di origine", o una di legami "sanguigni"...
insomma, mi manca un ché di "comunita'"

ho vissuto per anni a roma, poi poco prima di rimanere incinta ci siamo trasferiti nella campagna romana...
bellllla..
una vita da emeritati, completamente, anche se stando vicino a roma gli amici sono sempre dietro l'angolo e qualcuno passa pure..

Ero contentissima di questa scelta... per noi, ma anche o sopratutto per la pupa...!
Non riuscivo a immaginare come stare con un pupino in citta'!

Poco tempo fa invece poi siamo tornati da MAMMAROMA...agli inizio soffrivo com un cane e non vedevo l'ora di andare via (vabbeh era pure luglio agosto....un inferno di calore..) le macchine, lo smog, la gente, lo schifo...dopo un po' invece mi sono riabituata benissimo..che bello avere gli amici vicini, incontrare sempre qualcuno anche per caso, vedersi per un aperitivo spontaneo..e poi quante belle iniziative.... ANCHE per mamme strane ma non solo...

mah! Ora ce ne siamo andati di nuovo, e io in citta' comunque non ci voglio tornare...almeno non finche' i pupi sono piccoli (ma..parlo al plurale!!!! come'stastoria???)....poi si vedra'...

il mio dubbio rimane ancora sul dove piu' che sul "come", siamo alla ricerca, misssssa' che andiamo a finire in qualche isola lontana!!!!!????

Spero solo che qualche mamma harde verra' fino a la'.... cyclops

P.S: arghhh non mi parlare di motorini..o delle cose che facevamo da adolescenti...... aiutooooooooooooooooooooo mi vengono i cappelli dritti se penso di vivermi 'ste cose da MAMMA... la mia e' stata una santa! Come ha fatto! A non rompere!!!! Boh....?

Vedere il profilo dell'utente

10 Re: topi di campagna o topi di citta' il Lun Nov 01, 2010 11:01 pm

anche io sono curiosa, cara giulia, che hai deciso?
caprette romane?
per la neve almeno qui non ti devi preoccupare e fara sabina pare sia davvero bellissima e abbastanza vicinoa roma!
però se posso darti un consiglio non lavorare su roma poptrebbe diventare davvero difficile se lo fate tutti e due...

io sono romana de prati ma da cinque anni vivo un pò fuori a metà tra la periferia che si allarga e la campagna che accoglie i giovani precari sfrattati... furoi dal raccordo anulare ma ancora per pochi metri dentro i confini di roma ...
come mi trovo?

diciamo che sono viziata di verde e aria buona, di spazio e tranquillità,
all'inizio ero entusiasta,
prima poi vivevamo proprio nel nulla e per i primi anni è stato purificante..
poi però ci siamo riavvicinati di più alla civiltà e ora possiamo andare a un baretto a piedi... più o meno ..
però devo ammettere un pò di cose:
si fa tanta fatica a lavorare in città e andarci tutti santi giorni facendo fare la pendolare anche a una piccola di un anno,
la famiglia che è rimasta in città fa il doppio della fatica a darti una mano,
la campagna è bella ma se non c'è un pò di sana comunità intorno (cose piacevoli, gente amica in cui ti riconosci, luoghi di aggregazione e ora che abbiamo pargoli, scuole credibili, attività pr i piccoli piacevoli, insomma dei begli spazi con gente carina intorno) diventa un pò estraniante e più faticoso...

francamente io non credo che crescerei un'adolescente in questo spazio urbano inesistente: qui è troppo desolante, ora che è piccola non ha bisogno di molto più di amore e un giardino ma dalle elementari in poi si chiederà dove vive e vorrà scoprire il suo quartiere
(qui a Roma è molto forte il concetto di territorio-muretto) e a me qui pare mancare tutto a parte tanta natura e un pò troppo cemento che la sta colonizzando senza regole...
ma vedremo, credo che sia giusto anche navigare un pò a vista e scegliere seguendo i propri mood e le proprie forze perchè che fatica un traslocoooo...
insomma or sogno una casa a monti e di andare a piedi all'asilo comprando il giornale e il latte... ovviamente in una casa con un grande giardino e con un bel orto urbano...
magri diventiamo vicine di casa, chi può dirlo?

Vedere il profilo dell'utente

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum