Accedi

Recuperare la parola d'ordine



Ultimi argomenti
» I berlinesi
Sab Mar 15, 2014 10:17 am Da berlinese

» molti dubbi
Lun Gen 27, 2014 7:46 pm Da AuroraShg

» Ciao a tutte!
Lun Gen 27, 2014 7:35 pm Da AuroraShg

» ginecologi e affini (info per impreparata)
Lun Set 09, 2013 6:44 am Da Simona

» REGALO ED IMPRESTO.. la seconda!!
Mar Giu 25, 2013 8:26 pm Da kashilia

» steiner e il gioco, o meglio: bambole Waldorf
Ven Mar 01, 2013 1:06 pm Da GnomoAllegro

» Caricare foto nell'album personale...
Lun Feb 04, 2013 5:58 pm Da AleAle

» fascia estiva per neonati
Mer Gen 23, 2013 6:51 am Da Simona

» Per le future mamme: cosa comprare? (e cosa è inutile?)
Mar Gen 22, 2013 4:33 pm Da PasPantou

Statistiche
Abbiamo 145 membri registrati
L'ultimo utente registrato è wendcole

I nostri membri hanno inviato un totale di 2014 messaggi in 267 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 1 utente in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 1 Ospite

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 26 il Mer Apr 29, 2015 2:39 pm
Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  

Conserva e condividi l'indirizzo di HARD CORE DE MAMMA sul tuo sito sociale bookmarking

Conserva e condividi l'indirizzo di HARD CORE DE MAMMA sul tuo sito sociale bookmarking

Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Dicembre 2016
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Calendario Calendario

I berlinesi

Sab Mar 15, 2014 10:17 am Da berlinese

Ciao a tutte! Sono fresca fresca di iscrizione e voglio presentarsi, come si confà quando si conosce un nuovo gruppo di persone: ho 26 anni e vivo a a Berlino da due. Sono sposata da 7 mesi e da tre mesi e mezzo sono mamma di uno splendido bimbo con gli occhi grandi e, probabilmente, verdi. Il quarto membro della nostra famiglia è una cagnolina bianca e nera molto dolce e buffa.
Il forum mi è …

[ Lettura completa ]

Commenti: 0

molti dubbi

Lun Gen 27, 2014 7:46 pm Da AuroraShg

E' il mio primo bimbo e sono nel pallone! !!!!!
Non so niente ...ed. ho tante domande che mi trullano nella mente!
Cosa e' meglio parto in ospedale o in clinica?
Cosa dovrei realmente comprare? ...Serviranno tutte ?
Come faro' una volta a casa con ilmio/a bimbo/a???
Sarò in grado di essere una buona Mamma?


Sono nel panico dalla felicità! !!!

Commenti: 0

Ciao a tutte!

Lun Gen 27, 2014 7:35 pm Da AuroraShg

Ciao a tutte,
Mi chiamo Aurora e sono di Roma.Ho 21 anni.
Vivo in Sicilia e sono incinta di 2 mesi....Smile

Commenti: 0

Caricare foto nell'album personale...

Mar Gen 29, 2013 5:32 pm Da AleAle

Buonasera! Esattamente una settimana fa nasceva il mio piccino... Smile Smile che vorrei farvi vedere!! Ma, saranno gli ormoni in fuga dal mio corpo, mica sono riuscita a capire come caricare le foto! Ho creato un album personale, ma non capisco da dov'è che posso caricarle...mumble mumble... help!! Very Happy

Commenti: 2

Ciao a tutte!!!

Lun Nov 05, 2012 10:11 pm Da Mamma fra

Ciao a tutte sono Francesca,
mamma di Giovanni 14 mesi!
Abito a Roma e lavoro tutto il giorno... Mi sembra sempre troppo poco il tempo per stare con il mio bimbo!!!
Vorrei condividere con voi dubbi e incertezze quotidiane... non sono ancora riuscita a togliergli la poppata notturna...
Prende ancora la 'tetta' per dormire e la notte!!!non riesco a toglierla, forse perché mi sembra una coccola!


[ Lettura completa ]

Commenti: 4

mi presento

Sab Gen 05, 2013 11:47 am Da monella2011

mi chiamo lory, ho 32 anni e 3 figli: marco (12), angelo (9) e simona (1). Con Simona ho rivoluzionato il modo di essere mamma, grazie all'allattamento al seno (marco ha preso il bibe dalla nascita, angelo dai 2 mesi) a oltranza, che mi ha fatto capire molti errori del passato e le reali esigenze dei piccolissimi. Con la piccola, facciamo EC da quando aveva 2 mesi, usciamo con la fascia …

[ Lettura completa ]

Commenti: 2

Ci sono anch'io! mamma emigrata!

Sab Dic 01, 2012 12:33 am Da amomamma9

Ciao a tutte!!! Oggi sto scoprendo tanti bei blog, forum, siti e soprattutto mamme al caso nostro!
Allora: userò il termine preferito dalla creatrice! KOALA!
Anche io sono una mamma Koala!

se volete seguirmi, ho appena iniziato l'esperimento di un blog
[CHE NON MI FA INSERIRE pirat ]


Io ho 23 anni tra una settimana, un cucciolo capellone di 21 mesi tra una settimana e... tanta voglia di fare amicizia!

uh! dimenticavo il …

[ Lettura completa ]

Commenti: 1

ciao a tutte!

Gio Apr 12, 2012 8:50 am Da alessia

Ciao a tutte
mi chiamo Alessia, ho conosciuto Hard Core De Mamma tramite il blog di Nicoz che seguo da tempo infinito.
Sono incinta di 7 settimane, abbastanza a sorpresa, se così si può dire. Ho 33 anni, vivo a Roma da pochi mesi, mi sono trasferita qui dopo il matrimonio, sono di Milano. Sto benissimo qui, ma sono discretamente in panico, non ho nemmeno un ginecologo!
Ce la posso fare :-)




[ Lettura completa ]

Commenti: 1

Eccomiiiiiii

Gio Set 20, 2012 1:40 pm Da firsa

Piacere di presentarmi. Sono Ilaria, sono mamma di Chiara di 2 anni e 3 mesi quasi. Abito in provincia di Bologna.
Mi fa piacere aver incontrato questo forum, voglio sentirmi libera di dire che sto ancora felicemente allattamdo la mia piccola, senza che qualcuno strabuzzi gli occhi e cominci a giudicarmi Suspect
A parte mio marito ho il mondo contro, non vi dico che rompimento di .... …

[ Lettura completa ]

Commenti: 2


Non sei connesso Connettiti o registrati

ALLATTO PERCHè AMO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 ALLATTO PERCHè AMO il Sab Set 18, 2010 8:44 pm

Ciao hardmamme! volevo lasciare su questo forum uno scritto che ho prodotto per sostenere l'iniziativa di un gruppo di sostegno all'allattamento delle mie parti, in occasione della settimana mondiale per l'allattamento al seno...
questa la mia testimonianza...ho fatto mia la causa ed oggi sono diventata consulente per l'allattamento, martedì finirò il corso dell'OMS UNICEF... e ne sono felice...spero di poter aiutare altre mamme, come sono stata aiutata io a recuperare un allattamento felice, ma soprattutto a fare una scelta davvero consapevole.

enjoy it I love you




L'aspettavo con ansia questa secondogenita, una figlia femmina dopo 6 anni a
>contatto con il mio primo grande amore, mio figlio Demetrio. Ho saputo
subito
>che era lei, Elena come mia nonna che non l'ha conosciuta, Luna come la
>GNAGNA, una delle prime parole e dei primi amori del fratello, piccolo uomo
>poetico, che aspettando di fare l'astronauta ha voluto questo nome per sua
>sorella. Una gravidanza stupenda, sempre a zonzo con il mio ometto, tra
favole,
>libri, e sempre in acqua, tra nuoto ed un corso per gestanti con
un'ostetrica
>con un nome che adoro, Elettra.
>Ho sempre avuto una certezza: volevo un parto naturale, volevo l'acqua. Il
>primo figlio è nato in acqua e desideravo ripetere l'esperienza, sperando di
>avere anche un travaglio più breve e quindi di partorire con la grinta e le
>forze che mi sono un pò mancate la prima volta. Ho così desiderato di essere
io
>l'unica regista del dare alla luce la mia piccola Luna che alla fine è
andata
>esattamente così. Il 24 febbraio ho nuotato tutta la mattina, e tornata a
casa
>ho avvertito delle leggerissime contrazioni da subito regolari. Ho chiamato
mia
>mamma e mio marito. Ho iniziato a raccontare a mio figlio come era nato lui
e
>gli ho annunciato che probabilmente era giunto il momento di uscire dal
>pancione anche per la sua sorellina. Lui era eccitatissimo ed anche se è
stata
>dura ci siamo separati, io sono partita con mio marito Valerio per Roma, per
>raggiungere la Fabia Mater. Stavo bene, sempre le solite piccole contrazioni
>regolari, ma non essendo primipara ho preferito precedere il travaglio vero
e
>proprio...avevo paura di farla sul Raccordo Anulare...
>Arrivati lì è stato tutto molto veloce, l'attesa per il ricovero che neanche
>volevano effettuare perchè non avevo alcuna dilatazione, l'improvvisa
rottura
>delle acque e l'arrivo dei dolori mentre mi avevano attaccato alla macchina
per
>il tracciato...così mi sono ritrovata sul letto in camera, paralizzata da
>dolori di cui non avevo ricordo nel primo travaglio durato moltissimo, ma
assai
>meno intenso. Ero caduta in uno stato di semi incoscenza, una trance in cui
la
>respirazione profonda e l'attesa dell'onda del dolore sono divenuti come un
>mantra da cavalcare, nell'incredulità di POSSEDERE E NON ESSERE POSSEDUTA
>quell'energia potentissima che mi permetteva solo di respirare-vocalizzare-
>stringere la pallina verde antistress di mio figlio nella mano di mio
marito.
>Eppure c'ero. L'ho domata per circa un'ora, poi ho detto solo "sento
spingere",
>l'ostetrica chiamata da mio marito incredula mi ha visitato ed ha urlato "è
>pronta! di corsa in sala parto!", le spinte sono iniziate in ascensore,
>arrivati giù ho sentito qualcuno dire "lei voleva partorire in acqua...ma è
>vuota la vasca" , io ho risposto energica "IO VOGLIO SOLO PARTORIRE ORA!!!"
>Un salto sul lettino, mi sono accovacciata sul bordo ed ho iniziato a
>spingere, vocalizzando dei suoni pieni e forti, recuperando tra una spinta e
>l'altra, assecondando la bambina ed il suo percorso, ho sentito uscire la
>testa, ho guardato mio marito e la sua espressione estasiata, ho dato
un'ultima
>spinta solo dopo aver ascoltato l'ostetrica dirmi "bene, brava, respira,
>proteggi i tuoi tessuti!" ed ho sentito l'ultima esaltante sensazione:
>L'ESPULSIONE. Lei era lì, ancora attaccata a me con quel cordone, madida di
>sangue, lo sguardo intriso di vita, lo stesso del fratello, e calda e umida
>come la culla della vita, l'ho appoggiata sul mio ventre e sul mio seno. Ero
>estasiata e soddisfatta, nessuna lacerazione, nessuna episiotomia, lei stava
>benissimo ed io anche.
>Avrei voluto ricominciare e rivivere il parto altre dieci, cento volte...chi
>fa l'epidurale non sa cosa si perde...
>Pochi minuti dopo eravamo abbracciate fuori la sala parto, e lei
>immediatamente ha trovato il seno. Ha iniziato la suzione che è andata
avanti
>per due giorni e due notti, quasi ininterrottamente. Avevo qualche ragade e
>avendo già allattato mi ero portata una crema a base di lanolina per lenire
il
>dolore. Ma io desideravo allattare con tutta me stessa. il primo bambino non
ha
>avuto mai problemi, mangiava e cresceva benissimo, divorava il mio latte e
mi
>era dispiaciuto svezzarlo a 7 mesi, ma dovetti farlo per motivi di studio e
>lavoro. Con lei avevo già deciso di allattare più a lungo possibile...ma non
>sempre fila tutto liscio. E' bastato un niente. Un principio d'ittero, un
>innalzamento delle bilirubine, per iniziare l'incubo del neonato
medicalizzato:
>ore passate nel nido aspettando prelievi e visite, continui cambi di turno
dei
>pediatri che cambiavano opinione. Nel frattempo era arrivata la montata
lattea
>e Lelù (questo il suo soprannome) improvvisamente non si attaccava più al
>capezzolo, faceva fatica, agitava la testa davanti al seno e piangeva.
Quando
>riusciva a succhiare poco dopo si addormentava. La suzione non era efficace,
>avevo i seni duri e doloranti, piangevo continuamente e lei continuava a
>perdere peso. Al quarto giorno, anche se avevo chiesto espressamente di non
>farlo, capii che le stavano dando il biberon quando scendeva al nido, perchè
>era tornata addormentata e con la bocca sporca di bianco.
>Ero furibonda, ma anche disperata...volevo solo essere dimessa, contando di
>riprendere in mano la situazione una volta a casa.
>Ma così non fu. Una volta lì lo sconforto, la preoccupazione, il panico
>presero il sopravvento. Tentavo di recuperare la lattazione ma lei non
>succhiava, piangeva e ogni volta che dovevamo ricominciare la poppata era un
>incubo che non comprendevo, continuavo a chiamare il nido dell'ospedale per
>chiedere opinioni o spiegazioni che nessuno poteva darmi. Alla prima visita
>dalla mia pediatra le raccontai sconvolta cosa stava accadendo, e lei con
>assoluta nonchalance pesò la bambina e disse "assolutamente così non va
cara,
>ma non preoccuparti, ora la facciamo mangiare sta bambina" aggiungendo in
>risposta alla mia palesata voglia di allattare "è sempre così, chi vuole
>allattare NON HA LATTE, mentre chi non vuole è piena".
>Uscimmo e comprammo subito in farmacia un latte formula, e corremmo
>preoccupati a nutrire la nostra piccola, con addosso l'urgenza che può avere
>una madre che pensa di aver affamato la propria figlia. Entrambi ci
sentivamo
>colpevoli ed incoscenti, e la guardammo tracannarsi mezzo biberon in un
lampo
>con non poca soddisfazione, nonchè sollevati per aver trovato una luce alla
>fine del tunnel. Ma il primo giorno sotto le direttive della pediatra
>"l'attacchi 5 minuti da una parte e 5 dall'altra, poi le dai il biberon" era
>stato sufficiente per realizzare, biberon dopo biberon, che non si sarebbe
mai
>più attaccata al seno, che non l'avrei allattata...l'idea mi faceva
impazzire,
>non volevo crederci, non potevo accettarlo. Mi venivano in mente gli attimi
>stupendi con il fratello, la bellezza di una poppata en plein air,
l'intimità
>della sacra diade madre-figlio nella notte. Pensavo a tutto questo e le
lacrime
>sgorgavano, bagnando la mia piccola Lelù, goccia dopo goccia, lei liquida
come
>il latte, come l'acqua. Mia madre continuava a ripetermi di non disperare,
sono
>cresciuti bene anche i bimbi allattati artificialmente, mio marito cercava
di
>sollevarmi e ci dicevamo ogni tanto che sarebbe stata una bimba allattata a
4
>mani, anzi a 6, considerando Demetrio...Ma ad un tratto qualcosa cambiò.
Smisi
>di piangere, accesi internet ed iniziai a cercare notizie...La leche league,
>capitai per caso sul sito...lessi per ore senza mai saziarmi, ogni racconto,
>ogni informazione davano vita ad una nuova volontà, a nuove consapevolezze.
>Iniziai a parlare con tutti, a dire ciò che avevo scoperto, che era
possibile
>recuperare la lattazione, che esistevano strumenti per stimolare la
produzione
>del latte, che TUTTE LE MADRI POSSONO PRODURRE LATTE. Convintissima del mio
>obbiettivo capii che dovevo trovare un aiuto, e chiamai una donna che era
stata
>fondamentale in gravidanza, l'ostetrica Elettra. Le raccontai brevemente
cosa
>era successo e lei mi fece subito il nome di una ragazza, Michela, che
faceva
>parte di un'associazione per il sostegno all'allattamento, LA GOCCIA MAGICA
di
>Genzano.
>Non aspettai. Chiamai immediatamente ed iniziai a confrontarmi via telefono
>con Michela, subito pronta all'ascolto e disponibilissima, le dissi le cose
che
>stavo attuando, le raccontai tutta la mia storia e lei cercando sempre di
>spronarmi e di tranquillizzarmi mi disse che ero stata bravissima e l'unica
>cosa sbagliata era stata quella di introdurre l'aggiunta col biberon. Non ci
>potevo credere...quella sensazione avversa ogni volta che le avevo preparato
>quel ritrovato chimico, quel rifiuto viscerale era davvero la vittoria
>dell'istinto materno contro ogni presuntuoso "sapere medico". Mi disse di
>provare a togliere il biberon, di dare l'aggiunta con il cucchiaino, col
>contagocce o con un bicchierino, e si raccomandò di avere fiducia nelle
>capacità di mia figlia.
>Non esitai, presi un cucchiaino di FERRO, e iniziai la tortura della pappa,
>ahimè perchè così fu. Tre ore d'orologio per 30 g. Un giorno e mezzo e la
mia
>piccola Elena era tornata al seno!!!!!!
>Eliminai l'aggiunta il giorno seguente, sapendo che ci sarebbe voluto ancora
>uno o due giorni per vedere il latte scendere di nuovo copioso, ma preferii
>tentare subito così, forte anche delle informazioni e del sostegno di
Michela
>che si era anche offerta di prestarmi un tiralatte elettrico appartenete
>all'Associazione, per poter stimolare ulteriormente la produzione del latte.
>Non ce ne fu bisogno, infatti Lelù iniziò a stare ore ed ore attaccata al
seno,
>giorno e notte, godendosi le poppate. Ma la mia battaglia non era ancora
>finita, perchè avevo ancora una temibile avversaria: la bilancia. La mia
>pediatra voleva vedermi ogni settimana per controllare il peso della bimba e
se
>la prima volta era salita più di 100g, la settimana successiva aveva preso a
>malapena 50g, così dovetti subire la lavata di testa della dottoressa e
vivere
>la settimana successiva sempre in apprensione, cercando di tenere la bambina
>attaccata più tempo possibile, bevendo litri e litri d'acqua e vivendo
>praticamente seduta le 24 ore della giornata. Il primo mese fu terribile, ma
>non mi arresi e andai in sede a trovare Michela diverse volte anche
>successivamente, avendo trovato un gruppo di mamme che allattano a lungo,
che
>si sostengono nelle difficoltà e che fanno informazione non solo sulla
>fisiologia dell'allattamento, ma soprattutto sulle difficoltà psicologiche
>naturali legate al divenire madri, al delicato periodo del puerperio e a
molto
>altro: la gioia dello stare insieme ad allattare i propri bambini ad
esempio,
>l'uso delle fasce porta bebè che ho conosciuto ed in seguito usato
felicemente
>grazie a loro, riportando l'attenzione sempre all'origine della gioia del
>ritrovarsi con il nostro bambino, che sia in un abbraccio, in un lettone-
nido,
>in un "indossare" i nostri figli. Un mondo diverso che segue le regole della
>natura, per l'allattamento o lo svezzamento, altra tappa fondamentale che ho
>potuto iniziare a 6 mesi anzichè a 4 (come voleva la mia pediatra) perchè
ben
>informata stavolta...e senza fretta, che sia un'alimentazione complementare
al
>latte materno, che il seno non è un vizio e non c'è proprio niente da
>svezzare... anzi...ora vado a sbriciolare un biscottino in un pò di buon
latte
>biologico vivo fresco immunizzante appena spremuto, che a Lelù piace tanto
la
>zuppetta!!!
>Alla fine è cresciuta benissimo in questi 6 mesi, ha recuperato e sembra che
>sarà una buongustaia!! Inoltre una soddisfazione personale l'ho avuta alla
>fine...la mia pediatra quando mi vede per i controlli mi dice sempre "va
tutto
>bene, cresce cresce, GRAZIE A TE, TI PORTO SEMPRE COME ESEMPIO..." Ah.
>Menomale. Non sarebbe bello (e giusto) se fossero i pediatri ad indirizzarci
ai
>gruppi di sostegno all'allattamento più vicini? sarei ben felice di
condividere
>I MERITI!!!
>
clown

Vedere il profilo dell'utente

2 Re: ALLATTO PERCHè AMO il Lun Set 20, 2010 4:28 pm

I love you chemeraviglia!!!

Vedere il profilo dell'utente http://nicozbalboa.blogspot.com/

3 Re: ALLATTO PERCHè AMO il Mar Set 21, 2010 8:46 am

bellissimo! letto tutto d'un fiato!

Vedere il profilo dell'utente http://cosedaunaltromondo.blogspot.com/

4 Re: ALLATTO PERCHè AMO Oggi a 5:41 am

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum